MDLTRADE

templatemo.com

Il marchio Martimucci nasce da una lunga esperienza nei settori quali legumi, cereali, graniglie e prodotti alimentari. Grazie a queste conoscenze siamo stati in grado di realizzare prodotti utilizzando rigorosamente materie prime di qualità tipicamente pugliesi.

CONTATTATECI

MDL TRADE s.r.l.

Via Sammichele Z.I. Lotto 22

70021 Acquaviva delle Fonti (Ba)

Telefax: +39 080 76 85 33 pbx

Cell: +39 329 61 34 019

Cell: +39 329 61 34 018

email: amministrazione@mdltrade.it

ordini@mdltrade.it

 

Come raggiungerci

IN AUTO

Autostrada A14 (Bologna-Bari-Taranto). Uscita al casello Acquaviva delle Fonti, primo casello dopo Bari nella direzione Nord-Sud, dopo Gioia del Colle nell'altro senso

IN TRENO

Linea ferroviaria Bari-Taranto-Reggio Calabria delle Ferrovie dello Stato. Stazione di Acquaviva delle Fonti 40 Km circa dopo Bari, 75 Km circa da Taranto.

IN AUTOBUS

Autolinee pubbliche Sita e Scoppio per collegamenti con i paesi lmitrofi e con Bari, Marozzi per collegamenti con Bari e Roma.

IN AEREO

Aeroporto di Bari-Palese. Quindi con le Ferrovie dello Stato o Autolinee pubbliche.

 

L'AZIENDA

  • L’azienda è gestita dai f.lli Martimucci Domenico e Leonardo, i quali appartengono alla terza generazione familiare che esercita questa professione.
  • Un proseguo che dopo oltre 30 anni di lavoro con serietà e determinazione, vede la realizzazione nel 2002 di un opificio situato nella zona industriale di Acquaviva delle Fonti su una superficie scoperta di 700mt. ed una coperta di 800mt.
  • Ad oggi, avendo acquisito esperienza nel settore siamo sempre in continua ricerca per lo sviluppo e per la realizzazione di prodotti mediante le  nuove tecnologie, ma premurosi di  utilizzare sempre ingredienti e metodi naturali,  escludendo conservanti e additivi.

 

LE ORIGINI

templatemo.com

La prima generazione è rappresentata dal nonno Domenico nato e vissuto ad Altamura che nel lontano anno 1907 decise di intraprendere questa attività professionale disponendo di ettari di terreno e  sapendo anche di poter contare su un importante aiuto familiare dati i suoi 14 figli.Nonno Domenico coltivava sia legumi che grano, quest’ultimo lo utilizzava per la produzione di pane e pasta utilizzando già il discorso di filiera. Lavorava duramente per far si che tutto ciò che seminava avesse alla fine un riscontro anche di profitto economico, conosceva i periodi e le giornate giuste per la semina, per il raccolto, tutto ciò che serviva per avere dalla natura il miglior risultato anno dopo anno rispettando gli anni di magra e godendo di quelli di abbondanza. Per come conosceva la terra poteva essere insignito della laurea ad honorem rispettando le varie espressioni della natura, i cicli lunari, i venti, le rotazioni del sole ed infine la conoscenza precisa del seme e delle piante.

 

templatemo.com
La seconda generazione è stata  gestita dal papà Giuseppe, che già in piccola età lavorava con suo padre, il quale con cavallo e traino partiva da Altamura, il suo paese natale per recarsi ad Acquaviva delle Fonti a vendere i loro prodotti e non facevano rientro ad Altamura se prima avessero riempito le botti di vino primitivo che veniva venduto successivamente nel loro punto vendita. Nel fare questi  viaggi lavorativi ad Acquaviva nostro padre conosce una donna di nome Chiara con la quale convogliano a nozze. Quindi  si stabilisce nel paese della sua amata, che lo aiuta nel proseguo della sua attività. Da questo matrimonio nascono due figli: Domenico e Leonardo che una volta raggiunta l’età giusta danno un contributo all’attività paterna, che col tempo ha favorito il proseguo dell’attività.